1990

1991
Personale alla Linguella nella Torre Medicea del Martello a Portoferraio.
Personale nella Sala della Castellina di Palazzo del Vignola a Norcia.

1992
Grazie al mecenatismo di Ferruccio Nuzzo (nel ruolo di Matteo nel film di Pier Paolo Pasolini Il vangelo secondo Matteo) che è anche suo collezionista, può usufruire del suo studio a Rue de Pot de Fer 2, Paris fino al 1998. Questo gli permette di soggiornare per molto tempo a Parigi, Londra e nella campagna francese dove dipinge ritratti e paesaggi.

1994
Per le sue mostre, non si affida più alle tradizionali gallerie d’arte, ma ad amici antiquari che ospitano le sue personali.
Personale alla Galleria Antiquaria Rallo a Cremona.
Personale alla Galleria Cosy a Piacenza.

1995
Su invito di Lucia Caselli, antiquaria e sua collezionista, è introdotto per la prima volta alla ritrattistica fiorentina.
Personale alla Lucia Caselli Antichità a Firenze.
Personale alla Galleria Oggetti Smarriti a Rome.
Personale al Centro per le Arti Visive e Figurative Telemaco Signorini, a Portoferraio.
La sua prima monografia è pubblicata dalle Edizioni ERA “Vitalità della tradizione pittorica europea nella pittura di Luciano Regoli”, con saggi critici del Prof. Enrico Crispolti e di Domenico Guzzi, e con una introduzione di Gian Luigi Rondi, come ne “Il Pittore Volante” una sorta di diario di viaggio che raccoglie quindici anni di viaggio, pensieri e scritti sull’arte.

1996
Conosce la cantante Cristina Cioni, figlia del tenore Renato Cioni, che diviene sua modella e compagna. Cristina poserà in molte dei suoi futuri lavori.

1997

Personale alla Galleria Eleuteri a Rome.

1998

Personale alla Galleria Eleuteri a Rome.

1999

In Trentino e soprattutto a Trento, esegue una numerosa serie di ritratti che lo terrà occupato per mesi.